Calcolo Massimale: Un Approccio Scientifico e Pratico per Atleti e Preparatori Atletici

Il calcolo massimale, noto come 1RM, rappresenta il peso massimo sollevabile per una ripetizione in un esercizio di forza. Fondamentale nella programmazione dell’allenamento della forza, il 1RM è un indicatore chiave della forza muscolare di un atleta. Questo articolo mira a esplorare le metodologie per il calcolo del massimale, discutendo la loro applicazione pratica nell’allenamento e l’importanza di questo parametro.

Cosa è il Massimale e Perché è Importante: Il 1RM è un indicatore essenziale della capacità muscolare massima. È usato nella personalizzazione dei carichi di allenamento, garantendo adattamenti muscolari ottimali e riducendo il rischio di infortuni. La sua valutazione periodica fornisce informazioni sull’efficacia di un programma di allenamento e sulla progressione della forza muscolare.

N.B. Scarica programma gratuito per il calcolo del massimale: se vuoi scoprire subito il tuo massimale, utilizza la mia App “Viking Strength Calculators“, che trovi sia su iOs che Android, totalmente gratuita.

Metodi per Calcolo Massimale

Applicazioni Pratiche nella Preparazione Atletica

Il calcolo del massimale consente di strutturare programmi di allenamento basati su percentuali del 1RM. Per esempio, per incrementare la forza massima si utilizzano carichi tra l’85% e il 100% del 1RM, mentre per la forza resistente si impiegano carichi tra il 40% e il 70%. La periodizzazione basata sul 1RM permette di variare sistematicamente carichi, volume e intensità.

Nella maggioranza degli sport misti, come calcio o basket, sconsigliamo l’utilizzo di percentuali e il test del massimale, e consigliamo invece l’utilizzo di autoregolazione con ripetizioni in riserva o RPE. Una stima indiretta del massimale può certamente, però, tornare utile.

Negli sport da combattimento come BJJ o negli sport in cui la forza massima gioca un ruolo rilevante, come football americano o rugby, powerlifting o streetlifting, il calcolo massimale riveste un ruolo indubbiamente più rilevante, tanto da rendere sensato avere sempre a mente i massimali dell’atleta in una moltitudine di esercizi di forza massima come squat, panca piana, stacco da terra, trazioni zavorrate, military press, ecc.

Precauzioni e Considerazioni

Calcolo del Massimale: Un Approccio Scientifico e Pratico per Atleti e Allenatori

Approfondimento sulle Formule di Calcolo Indiretto

Considerazioni sulla Variazione Individuale

Conclusione

Il massimale è più di un semplice numero: è una parte integrante della scienza dell’allenamento, offrendo ai coach e agli atleti uno strumento per misurare e migliorare sistematicamente la forza. Capire e applicare correttamente il calcolo del massimale è utile per il successo nella preparazione atletica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *